La pietra del Lulseto: Una roccia santuriale preistorica nell’appennino?

Image151116090826-000

Il Luogo della scoperta Nel cuore della Val Tassaro , una delle piu’ belle localita’ della montagna reggiana, situata nel comune di Vetto, e’ stata recentemente scoperta una grande superficie rocciosa la cui superficie e’ solcata da una complessa serie di di segni ed incisioni.

Continua a leggere

Scoperta di solcature enigmatiche

Solcature

Durante una recente escursione e’ stata fatta un’interessante scoperta: su una parete di arenaria lunga una decina di metri e alta quattro, inclinata di circa 45°, ed orientata in base all’asse elio termico, vi sono sette canalette, scolpite per tutta lunghezza nella roccia, per una profondità di 10 cm x 10, quasi equidistanti e intervallate da piccole conche artificiali che, probabilmente, servivano da gradini.

Continua a leggere

CAI: Celebrato l’anno internazionale delle montagne in Val Tassaro

cai 2015

Il comitato scientifico e la Commissione Tutela Montana regionali del CAI nell’ambito della giornata internazionale delle montagne hanno realizzato una due giorni in territorio reggiano; sabato 12 dicembre e’ stato dedicato ad approfondimenti tecnici rivolti agli operatori naturalistici e culturali del CAI, che nella sede della sezione reggiana hanno assistito ad una serie di lezioni riguardanti il riconoscimento del patrimonio architettonico di interesse storico presente nell’appennino; sono quindi state illustrate le metodiche per l’inserimento dei manufatti di interesse storico-culturale ed ambientale presenti lungo i sentieri all’interno del data base predisposto dal segretariato regionale per i Beni Culturali dell’emilia-Romagna. Le lezioni sono terminate con la articolate esposizione del dott Gigante inerente il patrimonio faunistico e botanico della val tassaro.

Continua a leggere