Gita alle cascate del Tassaro

In una domenica di Gennaio, tutto il team di “Liva e i suoi Sapori” (due famiglie con due figli l’una, dai 12 ai 19 anni e una simpatica cagnolina, Sole) ha deciso di approfittare del periodo di ferie per concedersi una bella gita nei nostri incantevoli territori.

Noi alle cascate.

Il team “Liva e i Suoi Sapori” al completo.

Abbiamo deciso di iniziare la nostra piccola avventura da Spigone, dirigendoci verso il borgo di Crovara, dove abbiamo avuto modo di osservare le rovine del vecchio castello de ‘I conti della Palude‘.

2014-01-26 11.09.59

Le rovine del Castello di Crovara.

Scaricare la mappa della Val Tassaro

Da Crovara abbiamo poi raggiunto il borgo di Scalucchia: questo percorso, estremamente in salita o in discesa, a seconda della direzione, venne usato per decenni in quanto unica via di collegamento tra i vari borghi. Questo sentiero ci ha permesso, inoltre, di guadare il rio Tassaro.

Giunti a Scalucchia abbiamo poi  percorso il nuovo sentiero sistemato meno di un anno fa dal C.A.I. per raggiungere le famose cascate del Tassaro.

Durante il nostro percorso abbiamo incontrato diverse bellezze, quali una parete di roccia  friabile, un albero talmente grande che per abbracciarlo sono serviti sette di noi, alcuni rifugi per uccellini e animali selvatici, un’altana per avere una visuale mozzafiato del paesaggio,..e tante altre piacevoli sorprese che non vi sveleremo perché vogliamo che possiate vederle con i vostri occhi!

Siamo così infine giunti alla meta! Le cascate non hanno deluso le nostre aspettative: un paesaggio mozzafiato che ci ricordava le più belle cartoline del Trentino Alto Adige. Ci siamo così fermati a riflettere su quante bellezze troppo spesso inesplorate ci siano nei nostri territori.

10981866_874300449258378_347748225655428087_n

Le cascate del Tassaro.

Dopo un po’ di meritato riposo, abbiamo ripreso la nostra strada: abbiamo attraversato un piccolo ponte nei pressi de ‘Il mulino di Chicchino’ e abbiamo preso un sentiero estremamente in salita che ci ha ricondotti a Crovara. Nel percorrere questi ultimi passi della nostra avventura, un pensiero è andato a una signora di nome Caterina, che tutte le domeniche della sua vita percorreva questo duro sentiero per andare alla santa messa.

2014-01-26 11.21.36

Il duro sentiero per risalire a Crovara.

In conclusione, non possiamo che consigliare con il cuore a tutti di prendersi una giornata di tempo per percorrere questi magnifici sentieri…nonostante la fatica, il sudore e le salite ne varrà davvero la pena e una volta rincasati sarete, come lo siamo stati noi, felici di aver passato una giornata a contatto con la natura.

Ristorante Liva e i Suoi Sapori a Casalecchio

 

One thought on “Gita alle cascate del Tassaro

  1. Ciao Laura e tutto il “Team”, bello vedervi tutti alla cascata del Tassaro. Bene che fatte ogni tanto un giorno di ferie insieme, perché cucinare tutti i giorni i vostri piatti di eccellenza non si può! Un caro saluto dall’altro lato della val Tassaro ;)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>