Camminata per andare alla Locanda del Rebecco

La Locanda del Rebecco a Spigone e’ stata aperta alcune settimane fa. Sara, l’ex-sindaco di Vetto, ha preso in gestione la struttura che prima si chiamava “La Locanda degli Asini”.

Camminando fra i Boschi della Val Tassaro

Andare alla nuova locanda di Spigone era anche una scusa per fare una bellissima camminata ed per fotografare gli alberi che, con l’esplosione di verde di questi giorni, fanno vedere le loro nuove fragili foglie.

Quando vedo per esempio le gemme dell’Orniello (qui sopra) mi fanno pensare ai fractal ed anche alle matrioske russe, dove dentro c’e’ sempre una copia più piccola dell’originale.

La Val Tassaro si sta sviluppando.

Giunto alla Locanda ho fatto una chiacchierata con Sara e abbiamo parlato della Valle e delle prospettive per il futuro e l’importanza di internet nella promozione.

Lentamente infatti stanno aumentando le strutture ricettive intorno alla Val Tassaro: questo e’ un buon segno, i turisti/visitatori hanno più scelta, ed e’ anche uno stimolo per continuare a promuovere insieme questa bellissima zona naturalistica e ricca di borghi storici. Continuiamo pero’ a concentrarci sul turismo responsabile, un turismo rispettoso dei nostri luoghi e della fragile natura ancora conservata in questa valle. Cosi abbiamo parlato della collaborazione nel sito web della Val Tassaro e presto ci sara’ anche la pagina web della Locanda di Rebecco.

Alcune Foto di Spigone: aprile 2015

Locanda del Rebecco

Locanda del Rebecco

Val Tassaro aprile 2015

Sentiero da B&B La Fossa a Spigone

Sentiero da B&B La Fossa a Spigone

One thought on “Camminata per andare alla Locanda del Rebecco

  1. Facebook: Paola Borgato: Stupendo qs posto !

    Facebook: Maria Carloni: Marc se hai tempo vai a fotografare la cascatella di rio Volvato poco prima di Spigone dove anni fa c’era la fila per riempire le bottiglie di acqua sana “l’acqua di Spigone”. scende poi dietro alla locanda e si versa nel Val Tassaro

    Facebook: Marc -> Maria Carloni: Si, ho una foto di quella fonte. Ti serve?

    Facebook Maria Carloni: no volevo dirti l’importanza di quella fonte.

    Facebook: Marc -> Maria Carloni: Ok, se tu e Savino sapete di più su quella fonte possiamo scrive un’altro bel articolo. Quel’acqua e’ buonissima! Anche la fonte sotto Pineto! rinfrescante e utile per riempire la bottiglietta durante una camminata nella Valle.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>