8 Marzo: la festa della donna!

Ecco giunti anche quest’anno a quel giorno in cui tutto si tinge di giallo e le mimose riempiono le strade: la festa della donna. Così come molte feste del nostro ventunesimo secolo, anche la festa della donna nel corso del tempo si è trasformata sempre più in una ricorrenza superficiale e materialista.

Buona festa della donna!

La vera storia – tutti i mass media e le leggende metropolitane ci hanno sempre raccontato di questa festa come istituita dopo il rogo di una fabbrica tessile a New York nel 1908: probabilmente questa strage avvenne davvero, ma il 25 Marzo del 1911. La nascita di questa festa va piuttosto ricercata nella Russia del 1917, quando il partito comunista, lottando per il suffragio universale femminile, istituì questa giornata dedicata al gentil sesso. Negli anni a seguire molti stati in tutto il mondo si dotarono di una festa analoga, ognuno nella data che preferiva. Nel 1977 il Consiglio delle Nazioni Unite decise che questa festa sarebbe divenuta universale e che la data sarebbe appunto stata quella dell’8 Marzo!

Perché la mimosa? – pensando a questa festa ci verrà spontaneo pensare alla mimosa, simbolo per eccellenza. Ma vi siete mai chiesti il perché? La mimosa è un fiore dal colore vivace e allegro, che sboccia i primi giorni di marzo, annunciando l’arrivo della primavera. Il significato di questo fiore, inoltre, è legato alla femminilità e alla forza: proprio per questi motivi nel 1946 l’U.D.I. (Unione Donne Italiane) scelse questo fiore come perfetto simbolo delle donne e della loro festa.

Questa festa, OGGI – al giorno d’oggi questa festa appare più che mai un’occasione di riflessione. Un’occasione di riflessione sul mondo in cui viviamo. Un mondo nel quale la “parità di sessi” rimane troppo spesso solo sulla carta e dove il femminicidio è all’ordine del giorno. Donne uccise da compagni, mariti, amici o sconosciuti, uccise senza motivo, sole e deboli davanti alla ferocia umana. Troppe volte donne uccise dal silenzio, dalla paura, dall’ingenua convinzione che nessuno potrebbe mai farle del male davvero.

Cogliamo l’occasione quindi per invitare tutti alla riflessione e soprattutto per augurare a tutte le donne del mondo una bellissima giornata e una vita piena di gioia! Tavolata - festa della donna.

Liva e i Suoi Sapori.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>